DIFETTI DELLA VISTA

MIOPIA, IPERMETROPIA, ASTIGMATISMO, PRESBIOPIA,
vengono studiati con tecnologia diagnostica avanzata: In relazione alle esigenze personali, e dopo approfondito colloquio, ad ogni paziente viene consigliato il modo migliore per correggerli:

  • OCCHIALI
  • LENTI A CONTATTO
  • CHIRURGIA REFRATTIVA CON LASER AD ECCIMERI
  • CHIRURGIA ENDOCULARE
Correzione dei difetti di vista


CHIRURGIA REFRATTIVA
permette di correggere i difetti refrattivi rimodellando la curvatura corneale modificandone in modo appropriato il potere refrattivo 
(cioè la capacità di deviare i raggi luminosi sulla retina)

Le principali indicazioni alla chirurgia refrattiva sono:
  •  Intolleranza alle lenti corneali
  •  Impossibilità a raggiungere un ottimale visus con correzione con occhiali o lenti a contatto
  •  Difetti della vista che interessano un solo occhio
  •  Sostanziali differenze di gradazione tra i due occhi
  •  Necessità di visus sufficiente senza correzione per concorsi pubblici che autorizzino tale tipo di chirurgia
  • Motivazioni estetiche e/o psicologiche

LASER AD ACCIMERI
un sistema altamente sofisticato e totalmente computerizzato che emette una serie di impulsi, ognuno dei quali della durata di qualche milionesimo di secondo, 
capaci di rimodellare la superficie corneale a seconda del difetto visivo da correggere.
MIOPIA
l'immagine viene messa a fuoco davanti alla superficie retinica. Il paziente miope, non corretto con occhiali o lenti a contatto, 
vede male per lontano e abbastanza bene per vicino.
IPERMETROPIA
l'immagine viene messa a fuoco dietro la superficie retinica. Il paziente ipermetrope, non corretto con occhiali o lenti a contatto, 
può vedere bene per lontano ma si "affatica" molto in seguito alla applicazione più o meno prolungata per vicino, lamentando "stanchezza, affaticamento, mal di testa,
improvvisa perdita di messa a fuoco" di ciò che sta osservando per vicino.
ASTIGMATISMO
differente potere refrattivo (cioè curvatura) della cornea sui due assi principali. La messa a fuoco delle immagini sulla retina non avverrà più su un punto della retina ma su due linee. L'astigmatismo può presentarsi da solo o associato alla miopia o ipermetropia.
TECNICHE
Le tecniche attualmente utilizzate sono: 

  • PRK: asportazione meccanica dell'epitelio corneale
  • LASEK: asportazione alcolica dell'epitelio corneale
  • I-LASIK: sollevamento di un lembo corneale di circa 80 micron con laser a femtosecondi
  • LASIK: sollevamento di un lembo corneale di circa 160 micron con microcheratomo


Ecco le domande che il chirurgo oculista desidererebbe ricevere dal paziente candidato alla chirurgia refrattiva


  • Vedrò sicuramente 10/10 dopo l'intervento?
  • Il Laser può correggere tutti i difetti della vista?
  • Quanto tempo si rimane in sala operatoria? E' doloroso?
  • Potrò partecipare, dopo l'intervento, a qualsiasi concorso pubblico?
  • Se residuerà un difetto refrattivo dopo l'intervento, potrò usare le lenti a contatto o potrò rioperarmi?


Share by: